atuttadestra.net

Rho, revocata la cittadinanza onoraria a Mussolini dopo 94 anni

“È indispensabile prendere in ogni modo le distanze dall’ideologia fascista”, ha dichiarato il sindaco Pietro Romano. Il Comune dell’hinterland milanese non è l’unico in Italia ad avere avuto – o ad avere tutt’ora – il Duce come cittadino onorario Dopo 94 anni, una mozione consiliare del comune di Rho ha revocato la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini. Era il 20 maggio 1924 quando il generale Ferruccio Mola, Regio commissario straordinario del Comune di Rho in provincia di Milano, la conferì

Continua a leggere

San Giovanni Rotondo: il vicesindaco Canistro fotografata con il grembiule di Mussolini

L’ultima foto a favore di social potrebbe costare cara al vicesindaco di San Giovanni Rotondo, Nunzia Canistro. E’ ritratta sorridente ai fornelli con indosso un grembiule stampato. Ma non una stampa qualunque, dal momento che, in bella vista, c’è il mezzobusto di Benito Mussolini. E neanche in versione caricaturale. La dicitura riporta infatti “Statista 1883 – 1945”. Lo scatto è stato rimosso in queste ore da Facebook, forse dalla stessa protagonista, che risulta irraggiungibile telefonicamente. L’apologia del Fascismo, va ricordato, è reato

Continua a leggere

Quel giorno in cui Mussolini divise i due “fascismi”

Storia, vicende e personaggi legati al fascismo sono diventati uno degli argomenti più attuali del dibattito politico. Ma quanti possono affermare, con sincerità e sicurezza, di sapere che cosa veramente è stato il fascismo? Giunge dunque a puntino il libro Eventi e protagonisti del Ventennio fascista (Archivio Storia, 2018) scritto dal giornalista e storico Luciano Garibaldi e dalla figlia Simonetta Garibaldi, già coautori di testi di storia divulgativa come Genova e i Mille e Adolf Hitler. Il tempo della svastica (oltre 40 i libri di storia

Continua a leggere

Volterra, Il sindaco revoca la cittadinanza a Mussolini

VOLTERRA — Revoca della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini conferita dal Comune di Volterra nel 1924. E’ quanto porterà il sindaco Marco Buselli nel prossimo consiglio comunale. “Abbiamo fatto una ricerca accurata – ha spiegato il primo cittadino – negli atti dei Consigli Comunali dal dopoguerra in poi, nell’Archivio Comunale Post-Unitario, grazie a Silvia Trovato, senza trovare tracce dell’avvenuta revoca della cittadinanza onoraria volterrana conferita al Duce dal Consiglio Comunale della Città di Volterra nel 1924. Mussolini non può restare, assieme a chi invece se

Continua a leggere

Quel Comitato grillino che copia Mussolini

Fra tutte le sorprendenti – o preoccupanti – novità del Contratto di governo, quella che sembra colpire di più è la nascita di un Comitato di conciliazione. Dovrebbe dirimere, detto in soldoni, eventuali e probabili contrasti fra 5 Stelle e Lega. Ma come, non c’è già il Consiglio dei ministri, per questo? Ci si chiede. Ecco allora partire immancabili attacchi, di solito esagerati, cui replicano difese altrettanto sopra le righe. Ha iniziato gli attacchi Graziano Delrio, usando addirittura la bomba

Continua a leggere

Fondazione FS Italiane: successo per l’apertura al pubblico dell’antica cabina ACE di Roma Termini

Aperta ieri al pubblico per la prima volta, in occasione del VII edizione di Open House Roma, l’evento annuale che consente di visitare centinaia di edifici di notevole pregio architettonico normalmente chiusi, l’antica Cabina ACE (Apparato Centrale Elettrico), la torre di controllo che regolava la circolazione ferroviaria a Roma Termini. Oltre 40 metri di lunghezza, grandi schermi luminosi, 730 levette e una vista mozzafiato sulla stazione: un capolavoro di elettromeccanica realizzata negli anni ‘30 e in funzione per oltre 60 anni. La

Continua a leggere

IL MALE ASSOLUTO

Anche se avremmo mille e mille argomenti per sostenerlo, vogliamo di proposito evitare di elencare tutti i lati positivi del Fascismo e quanto esso ha apportato di positivo all’Italia producendo cambiamenti radicali che ancora oggi determinano la vita della nazione. D’altronde, a parte la nostra posizione decisamente ed orgogliosamente di parte, per avere un’idea di quanto il Fascismo fosse in realtà positivo e rivoluzionario, basterebbe leggere i giornali dell’epoca o rileggere le relazioni che del regime e della situazione italiana

Continua a leggere

“Un tango per il Duce”, Marco Ferrrari immagina la seconda vita di Mussolini

E’ in libreria il nuovo romanzo di Marco Ferrari, “Un tango per il duce” edito da Voland. Lo scrittore spezzino si cimenta con una storia surreale e paradossale. Se il cadavere appeso in piazzale Loreto non fosse quello di Mussolini? Se a essere catturato dai partigiani fosse stato il suo sosia ufficiale mentre il vero duce prendeva il largo alla volta del Sud America come tanti gerarchi nazisti e fascisti? È da questa ipotesi che parte “Un tango per il

Continua a leggere

Mussolini e Petacci: 300 persone alla messa commemorativa

Benito Mussolini e l’amante Claretta Petaccivennero uccisi dai partigiani il 28 aprile 1945 a Giulino di Mezzegra, in provincia di Como. Fin qui nulla di particolare. Gli italiani, anche quelli che hanno una minima conoscenza della storia, conoscono bene tale fatto. Pochi sanno invece che ogni anno, il 28 aprile, viene celebrata una messa per commemorare il Duce e la Petacci. Dove si celebra l’omelia? Ovviamente a Giulino di Mezzegra. Messa celebrata da don Luigi Barindelli Ogni anno, nella cittadina dove

Continua a leggere

Vicenza, annuncio funebre con la foto di Benito Mussolini

Settantatré anni fa, il 28 aprile 1945, Benito Mussolini veniva ucciso con Claretta Petacci a Giulino di Tremezzina, in provincia di Como. Un giorno dopo l’esecuzione del fondatore del Fascismo, viene firmata la Resa di Caserta, che pone formalmente fine alla guerra civile italiana, ma fascismo e antifascismo continueranno ad essere dibattito politico nei decenni a venire. Dalla pignatta a forma di Mussolini a testa in giù, che a Macerata regala caramelle a chi colpisce il fantoccio del duce, a una

Continua a leggere
1 2 3 124