atuttadestra.net

SALVINI HA NOMADATO GIORGIA MELONI

Ognuno di noi, da bambino, ha avuto dei sogni per il proprio futuro. Anche Giorgia Meloni sembra aver sempre coltivato una speranza: diventare la leader unica della destra italiana. Eppure, il suo grande desiderio pare destinato a non trovare mai compimento. Tra rocamboleschi auto-sabotaggi e contraddizioni croniche, Meloni sembra avere infine trovato il suo peggiore nemico fuori da se stessa e proprio in colui che doveva essere il più grande alleato: Matteo Salvini. Nata nella roccaforte rossa di Roma e

Continua a leggere

Lamezia, Gianturco: “L’area di Caronte porterebbe ricchezza, ma sene parla solo in campagna elettorale”

“L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che «La medicina termale è una delle più antiche forme di terapia dell’Occidente e in tal senso è da considerarsi una medicina tradizionale». In quest’ottica, le terme, come insieme di risorse naturali, strutture e servizi, possono essere il punto d’incontro tra le diverse forme di medicina finalizzate non solo alla terapia ma anche al mantenimento della salute ed alla riabilitazione. È sempre l’OMS che evidenzia il concetto allargato di salute definendola, non solo come assenza

Continua a leggere

La Meloni e FdI si facciano promotori di una destra patriottica costituzionale

Qualche tempo fa scrissi un articolo nel quale, con profonda amarezza, constatavo che il partitoFratelli d’Italia era destinato a una inesorabile marginalizzazione politica(con conseguente emorragia di consensi), grazie a(o a causa de)ll’avanzata leghista, che pian piano stava occupando – come in effetti ha occupato – quell’area politica che un tempo era territorio di consenso della destra sociale tradizionale. Con un pius: la Lega è pure riuscita a conquistare molti cuori nella sinistra sovranista (dando loro una casa), e oggi è diventata un punto di riferimento

Continua a leggere

D’Alessandro a FdI: «Alcuni hanno scelto sindaci con la tessera del Pd al centrodestra»

Torna il sereno tra il sindaco Carlo Maria D’Alessandro e la Lega, anche se da Piazza De Gasperi assicurano che non ci sono mai state minacce di tempesta in questi mesi. A tranquillizzare gli animi del Carroccio ci ha pensato direttamente il primo cittadino che ha ribadito come «Il gruppo della Lega fa parte di un progetto di centrodestra iniziato con la mia candidatura sindaco, per me non ci sono stati cambiamenti in questi anni e sono in attesa delle

Continua a leggere

Fare Fronte aspetta risposte da Fratelli d’Italia

Partecipata e animata riunione patriottica di Fare Fronte, ieri sera a Milano. Il presidente Roberto Jonghi Lavarini ha annunciato nuove stabili collaborazioni culturali (con il giornale e la fondazione  Idee per l’Europa dei Popoli dell’eurodeputato Mario Borghezio, e con giornale geopolitico ed il movimento internazionale  Eurasia di Alexander Dugin) e sociali con il sindacato nazionale  UGL (Unione Generale del Lavoro). Previste, da settembre, tre diverse campagne di informazione e sensibilizzazione a sostegno della nostra sovranità nazionale (politica, militare ed economica): per l’uscita dell’Italia dalla vecchia NATO (a

Continua a leggere

MIGRANTI: URZI’ (FDI), PATTO ANTI ITALIA? ALTO ADIGE NON DIVENTI FRONTIERA SUD DELL’EUROPA

“Il semestre a guida austriaca dell’Ue rischia di diventare una nuova Caporetto per l’Italia se il governo Conte non farà valere i diritti degli italiani a partire dalla forte opposizione al presunto accordo austro-tedesco per chiudere il Brennero trasformando l’Alto Adige in una nuova Ventimiglia”. Lo afferma in una nota Alessandro Urzì, consigliere della provincia di Bolzano e della regione Trentino Alto Adige con il movimento l’Alto Adige nel Cuore – Fratelli d’Italia, in vista del vertice dei ministri dell’interno

Continua a leggere

Fratelli d’Italia al 2,3%. Tutta “colpa” di Salvini?

Come stiamo registrando da settimane  è in atto un vero e proprio esodo, in uscita, dal partito di Giorgia Meloni e Fabio Rampelli a Roma, in provincia e praticamente in tutto il Lazio dove gli ex di Alleanza Nazionale sono particolarmente radicati. Nelle settimane precedenti c’era stato l’addio al partito del consigliere regionale della CampaniaAlberico Gambino e del consigliere regionale della Lombardia Viviana Beccalossi  e di altri consiglieri comunali e dirigenti locali in tutta Italia, isole comprese. Una lista davvero lunga, con una emorragia che

Continua a leggere

COPASIR, SANTANCHÈ: SIAMO ANCORA IN ATTESA DELLA SMENTITA DI MATTARELLA SU PRESUNTO VETO SU FDI

«Continuiamo ad attendere una smentita da parte del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sull’indiscrezione secondo  cui esisterebbe un veto da parte sua su Fratelli d’Italia a proposito della presidenza del Copasir. Siamo certi che arriverà la smentita, chiesta da Giorgia Meloni, perché in caso contrario vorrebbe dire che il presidente rinuncia alla propria casacca di arbitro istituzionale per indossare quella di giocatore politico, ovviamente nella metà campo della sinistra, come spesso accaduto anche ai suoi predecessori. E sarebbe un fatto gravissimo».

Continua a leggere

Fuga da Fdi: 12 eletti passano al gruppo Misto

l forcing di Giorgia Meloni su Matteo Salvini è servito solo a rallentare l’approdo verso la Lega. Ma non a bloccare l’emorragia di consiglieri comunali e municipali che ora mette in seria crisi la stessa esistenza di Fratelli D’Italia. A Roma “i gabbiani” hanno le loro radici. Qui è cresciuta la corrente di Fabio Rampelli, poi confluita nel partito di ex aennini che con la scissione del Pdl decisero di non proseguire la propria esperienza politica dentro Forza Italia, scegliendo di costruire un’alternativa di destra, ripartendo

Continua a leggere

Immigrazione: Santanchè (FdI), sorprende il no della Lega a risoluzione su blocco navale

(Agenzia Nova) – Il senatore di Fratelli d’Italia, Daniela Santanchè, dichiara in una nota che “se era scontato il no del M5s alla risoluzione di Fratelli d’Italia sul blocco navale e sul fondo rimpatri da finanziare con i soldi dell’Ue, ci sorprende il voto contrario della Lega. Su queste proposte, infatti, il partito di Matteo Salvini era talmente d’accordo da averle sottoscritte nel programma del centrodestra con cui si è presentato alle elezioni. Prendiamo atto – conclude Santanchè – che è

Continua a leggere
1 2 3 196