atuttadestra.net

Centrodestra: Ferragosto di fuoco per Salvini e Berlusconi

Centrodestra: solo macerie per la coalizione che 5 mesi fa aveva vinto le elezioni. Per farsi un’idea di quanto Matteo Salvini e Silvio Berlusconi siano agli antipodi, basta scorrere gli avvenimenti degli ultimi giorni, a partire dal caso di Marcello Foa, bocciato alla presidenza della Rai da Forza Italia. Dall’Abruzzo a Forza Salvini L’ultimo sgarbo, per usare un eufemismo, è arrivato con la decisione della Lega di correre da sola nelle prossime elezioni regionali abruzzesi. Niente alleanza o coalizione che dir si voglia.

Continua a leggere

De Girolamo e Mussolini, nuovo partito degli azzurri pro-Salvini

Rifare il Pdl. Adesso nel centrodestra c’ è chi ha nostalgia di quella esperienza. Nata sull’ onda del successo elettorale del 2008, durata lo spazio di una legislatura, la sedicesima, e frettolosamente archiviata da Silvio Berlusconi in seguito all’ ammutinamento del co-fondatore, Gianfranco Fini, e del primo (e unico) segretario, Angelino Alfano. L’ idea era buona, l’ esecuzione mediocre. Nel volgere di un quinquennio sono rimasti solo scazzi e debiti. Circa cento milioni di euro, ripianati di recente dal Cavaliere. Eppure c’ è chi

Continua a leggere

Libero, le informazioni riservate sulla fuga da Forza Italia verso la Lega

Il vero focolaio di dissenso sono i Consigli regionali. Ed è la natura del sistema elettorale che spiega il perché. I “signori delle preferenze” di Forza Italia siedono lì, non in Parlamento. È vero, il Rosatellum ha creato una relazione più diretta tra elettori ed eletti. Ma deputati e senatori restano comunque dei nominati. Benedetti dal leader. Nelle Regioni, dove il corpo elettorale deve scrivere con la matita il cognome del candidato, i seggi costano sudore e soldi. Molti consiglieri si considerano depositari di

Continua a leggere

Alessandra Mussolini: “Tantissimi scontenti in Forza Italia pronti a dire sì ai leghisti”

«Quando ho visto che Tajani veniva nominato vice presidente di Forza Italia, mi sono detta: “Va be’, è finita l’ alleanza con Salvini…”». Alessandra Mussolini da alcuni giorni ha ufficializzato la sua uscita dal partito di Silvio Berlusconi. Sono così incompatibili i due? «Ne sono stata testimone, a Bruxelles. La posizione anti-leghista era chiara da anni. Il paradosso, ora, è che pur di andare contro Salvini, Forza Italia sta guardando ai perdenti. Fa gli occhi dolci a Renzi e alla Boldrini». Berlusconi si sta

Continua a leggere

Nunzia De Girolamo pronta a lasciare Forza Italia: a settembre la convention degli azzurri delusi

Silvio Berlusconi saluta tutti e se ne va in vacanza in Sardegna. Al solito, la permanenza a Villa Certosa sarà un misto di relax e lavoro. A breve nell’ isola si celebreranno le elezioni regionali. «Vado lì per capire che aria tira», aveva preannunciato ad alcuni parlamentari la settimana scorsa, «è un test molto importante per noi, si può vincere». Il Cav è alla ricerca del riscatto, dopo il voto del 4 marzo, che ha visto Forza Italia declassata a secondo partito della coalizione. Il

Continua a leggere

La Lega ha aperto la campagna acquisti di parlamentari di Forza Italia

Non è solo Alessandra Mussolini a guardare alla Lega. “Sono diversi europarlamentari azzurri – riferiscono fonti anche di FI – a guardare a Salvini”. Saranno le elezioni europee il primo vero banco di prova della frattura tra FI e sulla Lega. La legge elettorale non prevede alleanze “ma è chiaro – spiegano i forzisti – che i nostri spazi si sono ridotti e chi pensa di non essere ricandidato cerca una sponda altrove”. Un ‘big’ del partito di via Bellerio conferma

Continua a leggere

Alessandra Mussolini lascia Forza Italia: “Grazie Berlusconi, ma partito ai minimi storici”

Alessandra Mussolini lascia Forza Italia. A dare la notizia è proprio l’europarlamentare che da tempo a Strasburgo aveva già lasciato il gruppo del Ppe. La Mussolini in una nota comunica di aver parlato questa mattina con Silvio Berlusconi, che ringrazia per “l’affetto ed il sostegno politico e personale ricevuto in ogni occasione che penso di aver ricambiato con pari trasporto”. Le motivazioni? Secondo l’eurodeputata “non sussistono più i presupposti politici per una mia permanenza nel partito dopo la scelta di andare all’opposizione del governo Conte senza un confronto con la base

Continua a leggere

Forza Italia dice “no” a Foa presidente Rai (“al momento”)

 (askanews) – “La maggioranza, prima di proporre un suo nome per la presidenza della Rai, avrebbe dovuto avviare un’istruttoria tra i gruppi parlamentari presenti in Commissione di Vigilanza Rai e solo dopo esprimere un candidato di sintesi, in grado di avere il voto dei 2/3 dei componenti, necessari per concludere l’iter. Proponendo Foa al buio, il governo ha utilizzato un metodo sbagliato. Forza Italia farà un’attenta riflessione, ma al momento il nostro voto è ‘no’”. Lo afferma in una nota

Continua a leggere

TAV – PEDRAZZINI (FI), CON STOP PERDIAMO I SOLDI E LA FACCIA

“Con il No alla Tav l’Italia non rischia solo di perdere tanti soldi: il pericolo è anche quello di perdere la faccia. Il ‘giallo’ sulla posizione di Palazzo Chigi, che per la decisione finale rimanda a un contratto di governo sibillino e contraddittorio, e le divisioni nell’esecutivo stanno picconando l’immagine dell’Italia all’estero”.   Lo dichiara il deputato di Forza Italia Claudio Pedrazzini.  “Nel momento in cui si vuol chiedere all’Europa più flessibilità sui conti e una reale condivisione dell’emergenza immigrazione, le continue spaccature

Continua a leggere

Alla Rai Salini-Foa, ma serve l’ok di Fi. Di Maio: rivoluzione culturale

 (askanews) – Fabrizio Salini amministratore delegato, Marcello Foa consigliere indicato come Presidente. La quadra in maggioranza sui vertici Rai si raggiunge intorno a questi due nomi: l’ex direttore de La7, scelto da Luigi Di Maio; e il giornalista ‘sovranista’ voluto da Matteo Salvini. Un’intesa che sarebbe stata suggellata in un vertice a 4 prima del Cdm, tra i due vicepremier di M5s e Lega, il premier Giuseppe Conte e il ministro competente Giovanni Tria, cui spetta per legge la proposta.

Continua a leggere
1 2 3 169