atuttadestra.net

Modica, giudici: esporre immagini del Duce al bar non è apologia di fascismo

I giudici del tribunale del Riesame di Ragusa hanno stabilito che l’esposizione della foto del Duce in un locale pubblico non è apologia del fascismo. L’immagine di Mussolini, sequestrata dai carabinieri dopo la segnalazione di una ragazza, è stata restituita al titolare dell’esercizio commerciale di Modica che aveva fatto nascere il caso. L’immagine di Benito Mussolini che esibisce la mascella volitiva potrà dunque tornare al suo posto assieme alla citazione che l’accompagnava. Ma il proprietario del locale apprezzato per le

Continua a leggere

Attenti al Duce… Chi ha paura del nuovo romanzo di Scurati sul fascismo?

“Attenti al Duce, ora parla in prima persona”. A lanciare l’allarme è Il Venerdì di Repubblicaannunciando l’uscita, il 12 settembre, del nuovo romanzo di Antonio Scurati, M. il figlio del secolo (Bompiani) primo di una trilogia dedicata al fascismo. Un progetto ambizioso (e per alcuni pericoloso) per la volontà espressa  dallo scrittore di raccontare le vicende del fascismo attraverso gli stessi protagonisti. Si rischia l’apologia? Si viene meno al dovere dell’antifascismo? Il libro di Scurati finisce insomma sotto osservazione, anche perché il suo autore

Continua a leggere

Ora Varoufakis la spara: “Salvini alimenta il fascismo e l’economia italiana non è sostenibile”

Yanis Varoufakis all’attacco dell’Italia, del suo governo, della sua economia e pure di Matteo Salvini. L’ex ministro delle Finanze della Grecia – durato molto poco nel governo di Alexis Tsipras – boccia l’economia tricolore. “Se fossi una agenzia di rating avrei detto le stesse cose sull’Italia” dice in occasione di un’intervista al quotidiano La Stampa, in riferimento al giudizio dell’agenzia di rating Fitch, che ha confermato il rating BBB italiano, abbassando però l’outlook da “stabile” a “negativo”. Anche se – continua l’accademico – “avrei atteso

Continua a leggere

Toscani: “Il Duce a piazzale Loreto. Chissà dove fotograferò Salvini”

Oliviero Toscani in queste settimane è stato al centro di diverse polemiche per essersi schierato dalla parte dei Benetton dopo il crollo del ponte Morandi di Genova. Ma negli ultimi giorni è stato anche protagonista di una beffa che riguarda molto da vicino Luigi Di Maio. Il vicepremier di fatto è stato tra i primi a puntare il dito contro la famiglia che controlla Autostrade e non ha risparmiato critiche nemmeno a Toscani. E proprio Toscani ha scattato la foto di Di

Continua a leggere

Gli ebrei e il Fascismo

Un recente articolo che il Foglio ha pubblicato con il titolo “Faccette nere?”, dedicato agli equivoci del razzismo italiano, ha generato, in molti lettori anche di cultura elevata, qualche reazione di stupore. A proposito dei trascorsi “filo-ebraici” del fascismo prima del 1938. “Sono cose che ignoravo completamente”, ha commentato più di un lettore. Reazione significativa, anche se, al solito, non c’è nulla di più inedito dell’edito. E’ infatti tutto scritto nella “Storia degli ebrei italiani sotto il fascismo”, anno di

Continua a leggere

Ponti fascisti opere d’arte resistenti a tutto

Quando c’era Lui non solo i treni arrivavano in orario, ma i ponti non venivano mai giù ed ancor oggi resistono a tutto, anche all’Antifascismo due punto zero, all’incuria, all’assenza di manutenzione. Per i ponti costruiti in Italia nel ventennio fascista, su progettazione di insigni professionisti dell’epoca, era frequentemente utilizzato il toponimo “littorio”, o “del littorio”. Chiuso il conflitto bellico e con l’istituzione della Repubblica, nel 1946, i viadotti persero la denominazione “Littoria” e cambiarono nome (non faccia). Tutti quanti. Erano

Continua a leggere

Alessandra Mussolini, orgoglio fascistissimo: “La verità sulla legge anti-caporalato”

Che Alessandra Mussolini sia vagamente nostalgica, non fosse che per ragioni di famiglia, non è certo un mistero. L’ultima dimostrazione è arrivata su Twitter, dove ha puntato il dito sulla legge anti-caporalato. “La fece il fascismo nel 1926. E la abolì Badoglio”, ricorda rilanciando un articolo del Secolo d’Italia.   fonte: https://www.liberoquotidiano.it/news/sfoglio/13366930/alessandra-mussolini-legge-anti-caporalato-fascismo-badoglio.html

Continua a leggere

È morto “Bellocchio” appassionato di politica, giornali e letture

SASSOFORTINO. Si è spento a Sassofortino Franco Buccelli (Neri all’anagrafe), da tutti conosciuto come “Bellocchio”. I Buccelli di Sassofortino, insieme ai Biagioni di Roccastrada, sono le famiglie che hanno fatto la storia della Destra locale. Neri, classe 1927, proprio oggi avrebbe compiuto 91 anni. Era nato in Libia, per l’esattezza in Tripolitania. Era figlio di un dipendente del Ministero del Tesoro vicino ai vertici fascisti. Dopo aver trascorso l’infanzia e l’adolescenza tra Tripoli e Roma si era arruolato giovanissimo – come volontario

Continua a leggere

Lo spot della Chicco è fascista?

L’ultimo spot della Chicco ha fatto centro. L’azienda che produce abbigliamento e articoli per l’infanzia ha pubblicato un video dove invita gli italiani a fare più figli “per l’Italia“. La pubblicità imita volutamente il tono enfatico ed entusiasta dei commentatori sportivi esaltati da una grande vittoria della nostra Nazionale. Il problema è che quest’anno l’Italia del pallone non è andata in Russia e che quindi non ci sarà nessuna vittoria e nessun baby boom. Ma l’Italia, gli italiani e la Chicco hanno bisogno di bambini per prosperare e crescere

Continua a leggere

Chicco, dove c’è un cretino (che vede “fasci” ovunque)

A riprova di quanto la pubblicità sia il vero Intellettuale Collettivo della società dei consumi, lo spot televisivo della Chicco che invita a farlo approfittando dell’assenza degli azzurri ai Mondiali, tornando a figliare di gusto in un’Italia che procrea poco, ha scatenato l’indignazione sul web perennemente mestruato, manco fosse un messaggio istituzionale promosso dal nuovo governo populista e sovranista. “All’armi, son fascisti”: pure i copywriter dell’azienda di carrozzine e articoli per neonati? Sì, secondo chi ha sbroccato sui social network, che poi sono i fascio-onnivedenti, quelli che vedo la gente fascia ovunque

Continua a leggere
1 2 3 88