atuttadestra.net

La carica degli ex An: ecco chi è stato eletto con Forza Italia e Lega

Maurizio Gasparri, prima delle elezioni, quando sui giornali qualcuno aveva polemizzato sulla presunta epurazione degli ex An dalle liste di Forza Italia, aveva categoricamente smentito quella che considerava, a tuti gli effetti, una fake news. Oggi che dal mondo della destra post missina in tanti hanno vinto sul territorio grazie alle candidature tra gli azzurri, Gasparri, riconfermato senatore, ha buon gioco a ricordare che lui non è il solo “ad aver proseguito, con successo, il loro percorso politico con Berlusconi e con Forza

Continua a leggere

Berselli «l’immortale»: Msi, An, Berlusconi. Ora punta a CasaPound

BOLOGNA – Lui si schermisce e dice che non è vero niente. Ma Filippo Berselli, classe 1941, vent’anni passati in Parlamento, uomo di prima fila del Movimento sociale italiano prima, di Alleanza nazionale poi e infine del Pdl, è una vecchia volpe della politica e viene da non credere alla sua smentita. Perché Berselli è anche innamorato perso della politica e chi lo conosce bene dice che non può stare lontano da una campagna elettorale, che si diverte come un

Continua a leggere

Marcello Veneziani contro Gianfranco Fini: “Giorgia Meloni cancella An, la destra vuole votare nel nome di Almirante”

Giorgia Meloni ha “cancellato” Gianfranco Fini togliendo dal simbolo di Fratelli d’Italia la dicitura An, riferimento ad Alleanza Nazionale. Una svolta arrivata domenica a Trieste, e di cui vi abbiamo dato conto. Ora, resta soltanto la fiamma. E sulla questione, su Il Tempo, si esprime Marcello Veneziani, secondo il quale “la ragione principale è di marketing politico” poiché il ricordo del Msi “è più vivo nella gente della memoria di An”. Dunque, la sentenza: “La gente preferisce votare in memoria di Almirante anziché di Fini. È

Continua a leggere

Fratelli d’Italia: via An e Msi dal simbolo. Entra Santanchè: «Tornata a casa mia»

Nuovo simbolo per Fratelli d’Italia da scompare la scritta Alleanza Nazione e sotto quella Msi ma resta la fiamma: «È un simbolo che va avanti – spiega Giorgia Meloni – mantiene la fiamma ma non fa più riferimento al partito che è venuto prima di noi. La nostra storia resta ma si va avanti». Santanchè: «Non chiedo nulla» Accolta da Giorgia Meloni, al congresso del partito arriva Daniela Santanché che ufficializza la sua adesione a Fratelli d’Italia: «Sono tornata a

Continua a leggere

Correnti, veti incrociati e vecchie ruggini. Tra gli orfani di An adesso volano gli stracci

Roma – Il patto strategico-elettorale tra Lega e il Movimento Nazionale per la Sovranità di Gianni Alemanno e Francesco Storace accende la tensione a destra. E dentro l’area «sovranista» improvvisamente si rimescolano le carte e la competizione interna diventa aspra e spigolosa. Il nodo politico è semplice. La Lega per sfondare al Sud e radicarsi in territori dove fatica a decollare, nonostante il lavoro capillare e l’attivismo del suo leader, attinge al dna di Alleanza Nazionale. Un accordo utile anche

Continua a leggere

Alemanno e il gruppo di ex An che migra verso la Lega

I reduci di An hanno trovato una casa: la Lega di Matteo Salvini. Se Barbara Saltamartini è stata la prima a sposare il Carroccio aderendo al gruppo parlamentare già nel marzo del 2015, oggi è il turno di Gianni Alemanno, ex sindaco di Roma, tra i fondatori di An e con un passato da militante storico del Movimento sociale italiano. Da mesi Alemanno, scomparso dai radar dopo l’esperienza capitolina e le vicende di Mafia Capitale, guida il Movimento nazionale per

Continua a leggere

Dalle ceneri di Msi e An il Movimento nazionale si organizza

Villanova Marchesana – Si sono conclusi a Canalnovo i lavori del coordinamento regionale del Movimento nazionale per la sovranità chiamato dal commissario veneto Roberto Lazzaretti. Hanno partecipato i rappresentanti locali dei circoli rodigini con il referente Renzo Bellinello ed i rappresentanti provinciali di Venezia, con l’avvocato Giuseppe Muzzupapa, di Padova, con l’avvocato Gianluca Masiero e di Treviso con il coordinatore Guido Scavo. Il Veneto ha discusso delle linee programmatiche di radicamento territoriale, della volontà di tornare a fare politica tra

Continua a leggere

Torino, sindaco ex An: “D’accordo con Anpi: cancellerò motto fascista”

Carlo Giacone, sindaco di Giaveno, 6500 anime in provincia di Torino, si è detto d’accordo sulla richiesta dell’Anpi di rimuovere un motto fascista che campeggia nel centro storico del paese. La scritta, che ha indignato l’associazione dei partigiani, è “Credere, obbedire, combattere“, e fa bella mostra sulla torre campanaria della cittadina. Il sindaco, ora ardente militante antifascista, vanta un ingombrante passato nel Movimento Sociale prima, e in Alleanza Nazionale poi, partito col quale si era candidato al Parlamento. Giacone era

Continua a leggere

Sindaco ex An, d’accordo con l’Anpi, vuole cancellare una scritta del Ventennio dalla torre campanaria

La scritta si trova sulla torre campanaria. «Credere, obbedire, combattere». Da decenni campeggia nel centro storico di Giaveno, un comune di oltre 6.500 abitanti in provincia di Torino. Anche se è scolorito e segnato dal tempo, l’Anpi ha chiesto che il motto fascista venga cancellato. Il sindaco della città, Carlo Giacone, s’è detto d’accordo. Nonostante i suoi trascorsi in Alleanza nazionale. Giacone era vicino ad Agostino Ghiglia, attuale deputato di Fratelli d’Italia che, nel 1987, era stato nominato vicesegretario regionale

Continua a leggere
1 2 3 64