atuttadestra.net

Jonghi (FareFronte): Fratelli d’Italia progetto fallito

A seguito del piccolo ma significativo sondaggio elettorale, e di una ventina di incontri con storici esponenti e militanti della destra sociale milanese e lombarda, il direttivo di Fare Fronte, presieduto dal presidente onorario Alessandro Romei Longhena (conte, ardito paracadutista, imprenditore edile, già sindaco di Noviglio), questa sera, dopo un libero, partecipato e acceso dibattito di tre ore e mezza, ha deciso ufficialmente di: 1) Considerare disattesa, quindi annullata, l’alleanza con Fratelli d’Italia, i cui vertici non hanno dato alcuna risposta

Continua a leggere

Forza Nuova: “Curricula cestinati e violazione delle norme in vigore, questo il vostro modello di società egualitaria?”

Il Codice delle pari opportunità detta le misure volte ad eliminare ogni discriminazione basata sul sesso, che abbia come conseguenza o come scopo compromettere o impedire il riconoscimento, il godimento o l’esercizio dei diritti umani e delle libertà fondamentali in campo politico, economico, sociale, culturale e civile o in ogni altro campo.  Mira ad assicurare la parità di trattamento e di opportunità tra donne e uomini in tutti i campi, compresi quelli dell’occupazione, del lavoro e della retribuzione. “A quanto

Continua a leggere

Forza Nuova: Anche per la mafia nigeriana al CARA di Foggia il decreto sicurezza è inadeguato

Il Decreto Sicurezza e Immigrazione approvato dal Consiglio dei Ministri, pur inasprendo apparentemente le politiche contro l’immigrazione, è debole, insufficiente e tardivo rispetto alle già gravi emergenze in atto, le più importanti delle quali non vengono affrontate. Non affronta, in primo luogo, la gravissima emergenza costituita dalla presenza militare, in crescita costante, della mafia nigeriana sul territorio nazionale, né prevede provvedimenti a tappeto per coloro che fanno parte di bande criminali di varie etnie che seminano droga e terrore. Ignora

Continua a leggere

Fratelli d’Italia, FareFronte: “Mai domi, sempre avanti”

A Milano, Fratelli d’Italia, continua ad essere un “partito fantasma”, a non avere una sede fisica, dei segretari e coordinamenti cittadino e provinciale, e dei dipartimenti tematici; tantomeno vengono convocati dei veri congressi per dibattere, scegliere una linea politica locale, e selezionare una nuova classe dirigente. Visto il numero degli eletti/nominati milanesi ed i loro sostanziosi emolumenti si potrebbe tranquillamente riaprire la storica sede di Via Mancini, come da noi fortemente sostenuto anche con la Fondazione AN, e finalmente organizzare

Continua a leggere

Sindacato Sinlai sull’accordo pro disabili della Regione Piemonte

Apprendiamo che il 12 settembre l’Assessore regionale al Lavoro Gianna Pentenero ha siglato a nome della Regione Piemonte un accordo che si pone l’obiettivo di facilitare l’inserimento lavorativo dei disabili, assunzioni obbligatorie in base alla legge 68/99. Quest’accordo dovrebbe aiutare le aziende che per non assumere direttamente un disabile daranno in affidamento esterno, attraverso la stipula di apposite convenzioni, alcune specifiche competenze a Cooperative Sociali le quali assumeranno i lavoratori disabili dalle apposite graduatorie. “La O.S. Si.N.La.I. pone dei dubbi

Continua a leggere

Forza Nuova. striscione pro lavoratori del 118

Forza Nuova attraverso il proprio sindacato SINLAI esprime solidarietà ai lavoratori del 118, questo il senso dello striscione affisso nei pressi del parcheggio degli ospedali riuniti di Foggia.  Ancora una volta assistiamo a lavoratori che non sanno cosa ne sarà del loro futuro, aspettando l’istituzione dell’agenzia regionale dell’emergenza urgenza (AREU), il presente tra l’altro è pirandelliano, da un lato infatti i lavoratori lamentano i mancati pagamenti degli ultimi stipendi, e dall’altro la ASL afferma che addirittura paga in anticipo le spettanze a

Continua a leggere

resentazione del libro “Manifesto Nazional Rivoluzionario” di V. Arenare e G. D’Uva.

Giovedì 13 settembre alle ore 20.30, presso la sede della Segreteria Nazionale di Forza Nuova in via Paisiello 40, il Circolo Ordine Futuro Roma e SINLAI Lazio sono lieti di presentare il MANIFESTO NAZIONAL RIVOLUZIONARIO, di Giustino d’Uva e Valerio Arenare. Oltre agli autori, interverrano Vera Provenzale, responsabile di Ordine Futuro Roma, e Leonardo Cabras, coordinatore Centro Italia per Forza Nuova. “…ecco, dunque, che nasce il Manifesto Nazional – Rivoluzionario, animato dall’ambizioso proposito di assurgere a testo ideologico di riferimento

Continua a leggere

Chiude la festa nazionale di CasaPound, che annuncia la nascita del partito

“Da movimento a partito, sempre dalla parte degli italiani”. E’ questa la novità lanciata da CasaPound nell’ambito della festa nazionale “Direzione Rivoluzione” conclusasi ieri a Grosseto. Una vera e propria “trasformazione”, annunciata direttamente dal segretario nazionale, Simone Di Stefano, nel corso del primo incontro pubblico della kermesse. “A dieci anni dalla fondazione del nostro movimento nazionale CasaPound inizia la sua trasformazione in partito politico:ripartiamo dai territori, quelli che in questi anni ci hanno visto ogni giorno al fianco degli italiani a combattere contro l’apertura dei centri

Continua a leggere

FareFronte: Sondaggio sul futuro della destra in Italia

Iniziato il sondaggio elettorale, promosso da Fare Fronte e dal Movimento Sociale Europeo, sulle intenzioni di voto del tradizionale elettorato di destra (ex MSI ed ex AN) in vista delle prossime importantissime elezioni europee del 2019. Tutti possono votare, per serietà, una sola volta (a dispositivo) ed il voto è assolutamente libero e anonimo. Questo sondaggio non ha, chiaramente, un valore scientifico, ma sicuramente simbolico ed indicativo per tastare il polso delle situazione, la pancia ed il cuore della destra

Continua a leggere

Brescia, raid alla sede di Forza Nuova: 4 indagati nei gruppi dell’estremismo di sinistra

 Ci sono quattro indagati nell’ambito delle indagini sul raid del 7 settembre contro la sede di Forza Nuova in via Milano a Brescia. La Digos dopo aver eseguito le perquisizioni ha indagato con l’accusa di danneggiamento aggravato e violenza privata quattro soggetti fra i 20 e i 40 anni, tutti con precedenti per reati di piazza. A quanto si è appreso, “non ci sono elementi per attribuire tale condotta e l’organizzazione della stessa ai membri dei centro sociali di Brescia”, ma i responsabili sarebbero “gruppi più o meno compatti

Continua a leggere
1 2 3 1.862