atuttadestra.net

Mignini (La Destra): Il mio pomeriggio in ambulanza con la Sea

Pomeriggio del 4 luglio, giornata importante per ogni americano, ma incredibilmente piena di umanità a Roma. Stavo rientrando in ufficio dopo essere stato per un’oretta insieme a Monica Nassisi, Flavia Bellucci e Daniela Cirillo a portare un po di solidarietà, sostegno e compagnia a Franca De Candia che da 12 giorni sta manifestando sotto il Viminale per vedere riconosciuti i diritti delle vittime del racket dell’usura. E lo sta facendo nel modo più dannoso possibile per la sua salute, sciopero della fame, dei farmaci e da ieri della sete. Dicevo, stavo tornando in ufficio quando mi arriva la telefonata di Monica Nassisi, Tommaso, Franca ha 210 su 120 di pressione…. la mia risposta poteva essere solamente, mentre facevo inversione per tornare al Viminale, chiamiamo il 118 immediatamente.

Sul posto arrivava in pochissimo tempo l’ambulanza della SEA con a bordo Fabio e Sabrina, nomi non di fantasia ma reali.

Lui classico ragazzo romano tutto CORE e lei infermiera minuta con degli occhi verdi che danno tranquillità e dolcezza, si dedicano subito a Franca con un amore quasi fosse una loro stretta parente, cercano più volte di convincerla ad accettare almeno i farmaci salvavita di cui Franca ha un fondamentale bisogno o a farsi ricoverare, ma Franca è ferma sulle sue posizioni, io sono una persona seria se dico una cosa è quella…. Franca è una persona seria, molto meno coloro che spiano dalle finestre del Viminale per riportare ai loro capi cosa succede di sotto. La situazione è border line, Franca rischia il peggio da un momento all’altro, partono a raffica le chiamate per l’On. Rossin e l’On. Storace, tempo 10 minuti e arriva sul posto Dario Rossin, per chi ancora non lo sapesse è il Capogruppo de La Destra in Campidoglio, siede accanto a Franca e cerca di farle bere almeno un goccio d’acqua ma Lei, NO. Al che, Dario mi perdonerà che lo scrivo, un gesto di una umanità e dolcezza incredibile: le da un bacino sulla guancia e le chiede ancora di bagnarsi le labbra, al che Franca capitola.

Ma non si parla di riuscire a convincerla del ricovero…. Rossin telefona a Storace e tempo altri 5 minuti e sul posto un brulicare di ufficiali di polizia e responsabili della sicurezza del Viminale che scendono in piazza, annuncia che sta arrivando l’On. Storace…

Francesco Storace saluta velocemente tutti e si siede a parlare con Franca e finalmente riusciamo a farla salire sulla barella dell’ambulanza, destinazione Policlinico Umberto I. Franca chiede a Monica Nassisi e a me di andare con Lei, a bordo dell’ambulanza scambiamo 4 chiacchiere con Fabio e Sabrina e scopriamo in loro una dedizione e amore totali verso il loro lavoro, infatti appena arrivati al policlinico non mollano un secondo la loro soccorsa e quando vengono chiamati per un’altra urgenza, dopo una mezzora ci richiamano per sapere di come stesse Franca.

Ecco a Roma nel pomeriggio del 4 luglio si può ancora scoprire che l’umanità esiste.

Grazie ragazzi!

 

 

Tommaso Mignini

La Destra

Responsabile Nazionale Settore Volontariato

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.