atuttadestra.net

CasaPound Italia: 7, 8,9 settembre “Direzione Rivoluzione” a Grosseto, tra gli ospiti Capone, Fusaro, Giuli e Rinaldi

Il segretario dell’Ugl Paolo Capone, il filosofo Diego Fusaro, l’economista Antonio Maria Rinaldi, e poi i giornalisti e scrittori come Alessandro Giuli, Enrica Perucchietti, Fabio Torriero e Francesca Totolo saranno tra gli ospiti dell’edizione 2018 di “Direzione Rivoluzione”, la festa nazionale di CasaPound Italia, che quest’anno si svolgerà a Grosseto il 7, l’8 e il 9 settembre. Politica, cultura, sport e comunicazione saranno i temi al centro della kermesse, che ospiterà una serie di conferenze aperte al pubblico, momenti di dibattito interno e serate all’insegna del teatro, dell’intrattenimento e della musica.

Primo appuntamento con l’attualità alle 17.30 di venerdì 7 settembre, con il segretario nazionale di CasaPound Italia Simone Di Stefano intervistato dal giornalista de “la Nazione” Alberto Celata, mentre alle 18.30 Perrucchetti, Torriero e Totolo si confronteranno su “Potere e propaganda nell’era delle fake news”. Sabato 8 settembre alle 16.30 presentazione del libro di Adriano Scianca “La nazione fatidica” con Alessandro Giuli e Andrea Antonini (Altaforte edizioni), mentre alle 18 si parlerà di “Europa, sovranità, lavoro” con Capone, Fusaro, Rinaldi e Simone Di Stefano. Alle 20 l’intervento del presidente di CasaPound Italia Gianluca Iannone per tracciare gli obiettivi della nuova stagione politica.

“Direzione Rivoluzione” con l’appuntamento di Grosseto giunge alla sua undicesima edizione. Nata nel 2008 in occasione della fondazione del movimento nazionale CasaPound Italia, la festa, ospitata i primi anni a Roma, è poi divenuta itinerante, sbarcando prima a Revine Lago, quindi a Lecce, Castano Primo (Milano), Chianciano Terme e infine lo scorso anno a Latina.


Un commento

  • xander

    Complimenti a Casapound per questa iniziativa: noto fra gli invitati solo gente che parla chiaro e identitario. Non come Atreju dove fanno passerella immondi personaggi pseudodemocratici.
    Bravi anche a smascherare le false promesse di Salvini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.