atuttadestra.net

Venezuela verso inflazione a un milione per cento, le misure di Maduro

(askanews) – Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha annunciato l’aumento di 34 volte del salario minimo, senza precisare quando tale misura entrerà in vigore. Il capo dello Stato ha detto che il salario sarà “indicizzato” al valore del petro, la criptovaluta venezuelana con cui il governo intende far fronte alla mancanza di liquidità e alle sanzioni imposte dagli Stati Uniti.

Ogni petro, secondo il presidente, vale circa 60 dollari, in base al prezzo di un barile del petrolio venezuelano. “Ho fissato il salario minimo, le pensioni di vecchiaia e la base salariale al petro medio, 1.800 bolivar (la nuova valuta, il “bolivar sovrano”, che entrerà in vigore lunedì prossimo con cinque zeri in meno rispetto all’attuale)”, ha detto Maduro in un discorso radiofonico e televisivo. Il reddito minimo passera da 5,2 milioni (meno di un dollaro al tasso del mercato nero, che domina l’economia) a 180 milioni (circa 28). Si tratta di un aggiustamento del 3,464% ed è il quinto dell’anno.

Il reddito minimo, che non è sufficiente ad acquistare un chilo di carne, è crollato a causa di un’iperinflazione galoppante che potrebbe toccare il 1.000.000% quest’anno, secondo il Fondo monetario internazionale (Fmi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.