atuttadestra.net

Migranti, Alemanno: «Il governo non ceda, il blocco navale è l’unica strada»

Non cedere al “ricatto umanitario” e andare avanti sulla strada del blocco navale, «anche se dolorosa». Il Movimento nazionale per la Sovranità sostiene la linea scelta dal governo sulla chiusura dei porti alla nave Aquarius e, attraverso una nota del segretario Gianni Alemanno, invita l’esecutivo a tenere la barra dritta «per fermare sia l’invasione sia le stragi di migranti in mare».

«La chiusura dei porti italiani alla nave Aquarius carica di immigrati clandestini è quel gesto di coraggio che tutti ci aspettavamo. Questo è l’unico modo per fermare l’invasione degli immigrati che da anni investe l’Italia», è stato il commento di Alemanno, per il quale si è trattato di «un provvedimento formalmente ineccepibile» visto che l’Acquarius stava incrociando al largo di Malta, di conseguenza porto di primo sbarco per il salvataggio di naufraghi.

«Il ricatto del salvataggio di persone usate come ”scudi umani” dai trafficanti di schiavi non può valere per sempre e ogni cedimento su questa linea – ha sottolineato Alemanno – non rappresenta nient’altro che un incentivo a continuare con gli sbarchi, mettendo in pericolo altre vite umane. Il blocco navale è l’unica strada, anche se dolorosa – ha concluso il segretario del Mns – per fermare sia l’invasione sia le stragi di migranti in mare».

 

 

fonte: http://www.secoloditalia.it/2018/06/migranti-alemanno-il-governo-non-ceda-il-blocco-navale-e-lunica-strada/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.