atuttadestra.net

Salvini si prepara al voto e sfida Colle: lo spieghi a italiani

(askanews) – No alle “minacce della Ue”, un governo con la Lega “nasce solo se è libero”, e dunque a questo punto “se siamo ancora una democrazia resta solo restituire la parola agli italiani per chiedere un mandato pieno per fare da soli quello che vogliamo fare”. Giuseppe Conte è ancora nello studio di Sergio Mattarella quando Matteo Salvini prende la parola a Terni, ma che tutto sia saltato – in primis sul nome di Paola Savonacome ministro dell’Economia – è già chiaro.

Il leader della Lega parla al congresso del Carroccio dell’Umbria, e sferra un attacco senza precedenti al Quirinale: “Se qualcuno si prenderà la responsabilità di non far nascere un governo pronto a lavorare domani mattina, lo vada a spiegare a 60 milioni di italiani”. E ancora: “Sentirsi dire che uno non può fare il ministro perchè preoccupa i mercati o la Merkel, o Macron… allora io torno dai cittadini italiani e gli chiedo: se volete vivere da schiavi, votate i vecchi, se volete tornare ad essere un Paese libero, sceglieteci. Mai chinerò la testa davanti a chi non difende il bene dei cittadini italiani ma gli interessi di potentati stranieri. Sono orgoglioso di aver tenuto alta la dignità di un popolo”. Fino alla sfida finale: “Se torno al governo ripropongo il professor Paola Savona all’Economia”, visto che “il suo unico difetto è quello di difendere gli interessi degli italiani”.

Che Salvini si prepari a nuove elezioni, lo dicono anche altri due passaggi. Il primo è il no netto a “minestroni”, ovvero governi istituzionali, perchè “mai andrò al governo con il Pd”. E poi il messaggio agli alleati di centrodestra: “Io non tradisco: sono andato solo quando Berlusconi mi ha detto ‘vai, prova a fare un governo col M5s’”. Una campagna elettorale che già si prepara tutta sul tema sovranista: “Mi piacerebbe che l’Italia tornasse ad essere un paese libero. Siamo un Paese a sovranità limitata: se si vota in un certo modo, preferibilmente a sinistra, i mercati sono contenti; se si osa ridiscutere regole che ci hanno portato a livelli di paura, povertà, precarietà senza precedenti, allora è un problema”. “Io ci ho provato in tutti i modi” a formare un governo “ma devo avere un governo libero, senza subire telefonate di consiglio o di minaccia dalle altre capitale europei”.

Un commento

  • Mirella

    Con un piano dettagliato, capace di sgretolare un sistema di norme e comportamenti marci, disonesti, ingiusti per gli italiani,…Di Maio/ Salvini sono stati bloccati.
    Segno che stavano facendo sul serio. Intanto molti sciacalli italiani vanno in giro per l’Europa per aizzare i poteri economici forti contro i due leader che tentano di cambiare la politica italiana…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.