atuttadestra.net

Cortese (FN), non devono essere i torinesi ad adeguarsi ai costumi nigeriani.

La comunità nigeriana torinese ha iniziato un nuovo business, la vendita di Nutrie e Topi arrostiti, oltre al disgusto per tale cibo c’è da portare in risalto anche un pericolo molto rilevante, questi spiedini vengono venduti come Street Food in strada senza alcuna autorizzazione e con scarsa cura nella conservazione. L’attività di vendita non riguarda solo queste “specialità”, ma anche alimenti comuni come pane e latte, sempre conservati in modo errato.

Questo non è che l’ennesima dimostrazione che gli immigrati presenti in città non vogliono integrarsi, e che la loro vita si svolge tra di loro al di fuori di ogni rispetto delle leggi italiane, non possiamo accettare che nelle nostre strade avvenga questo commercio senza controllo, oltre al rischio per la salute dovuto allo scarso igiene nella conservazione della merce, si ha anche una totale evasione fiscale visto che i “commercianti” nigeriani sono abusivi e quindi gli introiti non sono tassati.

E’ inaccettabile che in un paese civile come l’Italia – ha dichiarato il Coordinatore Regionale Luigi Cortese – si debba assistere a queste scene da terzo mondo, nigeriani che catturano nutrie e topi lungo il Po per poi rivenderli come Street Food nelle nostre strade, gli immigrati hanno dimostrato più volte di non volersi integrare – continua Cortese – non si può pretendere che siano gli italiani ad adeguarsi ai loro costumi barbari.

—-

Ufficio Stampa

Forza Nuova Torino

Un commento

  • Davide

    Buongiorno spero sempre in una Torino migliore magari un giorno fatta di meno stranieri.
    Continuate così siete la nostra unica soluzione.
    Davide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.