atuttadestra.net

ANTONINI (CASAPOUND): A TORVAIANICA FAMIGLIE DI PESCATORI ABBANDONATE DALLE ISTITUZIONI

“Stamattina sono stato a Torvaianica per un sopralluogo, insieme con i pescatori locali e la candidata al consiglio regionale del Lazio Noemi Camerota, dell’area d’approdo locale. Qui l’abbandono delle istituzioni salta immediatamente agli occhi: i pescatori sono costretti a spingere le barche a mare con i motorini, questo perché la Regione non ha stanziato un solo euro per i lavori di ammodernamento della zona”. È la denuncia di Mauro Antonini, candidato alla presidenza della Regione Lazio per CasaPound.
“Qui ci vivono settanta famiglie italiane, che tirano avanti con i proventi di quello che è un lavoro rischiosissimo. Chi oggi fa il pescatore mantiene fede ad una tradizione familiare e perché non riesce a rimanere sordo al richiamo del mare. Ma le amministrazioni non premiano questo sforzo – sotttolinea Antonini – si preferisce importare il pesce dal Marocco o da chissà dove”.

“Lo stato di abbandono riflette il disinteresse delle amministrazioni locali. Qui troviamo un complesso sportivo (stadio e piscina olimpionica) mai completato e letteralmente divorato dai ratti; uno stabilimento con fine lavori previsti per il 27/02/2018 ma che non sono mai iniziati e una stazione della polizia municipale (palazzo di proprietà della Regione) chiusa e totalmente abbandonata al degrado”, denuncia l’esponente di CasaPound.

“Questo è il Lazio che ci lascia in eredità Zingaretti. Questo non è il Lazio che vogliamo. I nostri lavoratori hanno tutto il diritto di avvalersi di strutture adeguate per portare avanti con dignità una tradizione familiare. Sono queste le basi da cui ripartire”, conclude Antonini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.