Pubblicato il: 21 ottobre 2017 alle 3:10 pm

Casa Pound: “Siamo stati aggrediti con mazze e spranghe da 20 antifascisti”

Casa Pound: “Questa notte alcuni militanti hanno subito un tentativo di aggressione di fronte alla facoltà di Scienze Politiche da una ventina di sedicenti antifascisti armati di spranghe e mazze. L’episodio, continuano, si sarebbe verificato dopo le minacce lanciate dal “coordinamento antifascista cagliaritano” che preannunciavano pubblicamente la “creazione di situazioni di tensione” in vista dell’inaugurazione della locale sede di CasaPound.

I militanti di CPI si sono recati in viale Fra Ignazio per prendere visione delle scritte minatorie di stampo mafioso indirizzate al vicepresidente nazionale Simone Di Stefano ed al responsabile locale Vittorio Susinno, della cui comparsa erano stati allertati nel pomeriggio, quando all’imbocco degli ingressi di Economia “una ventina di appartenenti al coordinamento antifascista è uscita da dietro il bar vicino in assetto da guerriglia, brandendo mazze e spranghe e lanciando pietre all’indirizzo dei militanti a bordo delle loro auto, causando danni alla carrozzeria. Nessuno dei militanti di CPI ha riportato ferite”.

“Solo la prontezza di riflesso dei nostri militanti ha evitato esiti ben peggiori della trappola di questa notte – dichiara  Fabio Corrias, responsabile regionale di CPI – ribadiamo che ogni tentativo di intimidire CasaPound sul territorio servirà esclusivamente da ulteriore sprone per moltiplicarne le attività, sabato la festa di inaugurazione della sede sarà solo l’inizio di questa promessa”.

 

fonte: http://www.castedduonline.it/casa-pound-spranghe-antifascisti/

Leave a Reply

Advertisement

TENIAMOCI IN CONTATTO

Il sito “A tutta Destra” è pubblicato dall’Associazione non lucrativa socio-culturale “AGORA’ NEWS” – C.F./P.I. 92063900721. Registrazione presso l’Ufficio del Registro del Tribunale di Trani al numero 03/10 del 03/02/2010. | Atuttadestra WordPress™ Powered by Antonio Valls. Qualsiasi disputa legale avrà quale foro competente il TRIBUNALE DI TRANI, anche a livello internazionale.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.