Pubblicato il: 12 agosto 2017 alle 9:50 am

CRIMINALITA’ FOGGIANA. DE LIETO (LI.SI.PO.), BLOCCARE LA” QUARTA MAFIA”, DEVE ESSERE UNA PRIORITA’

La “Quarta mafia”derivazione diretta di un sistema criminale ben radicato sul territorio, figlia della “società”,”cosa nostra”, “’Ndrangheta“, che da lungo tempo è protagonista, nel foggiano, di scorribande ed esecuzioni. Una radicata  organizzazione criminale , con giovani delinquenti che “sgomitano” per emergere in questo mondo fatto di violenza e sopraffazione. L’ultima strage, avvenuta qualche giorno fa, ha acceso i riflettori su una realtà  dove  una organizzazione criminale, capace di instillare paura, e  di imporre le proprie regole, ha raso al suolo una economia che potrebbe svilupparsi , grazie alla capacità imprenditoriale ed alla voglia di fare, degli imprenditori, ma questa possibilità di sviluppo e di affermazione, si scontra  con il sistema estorsivo, posto in essere dalla “quarta mafia”. La gente  ha paura, una paura che induce, troppe volte al silenzio. Trovarsi al posto sbagliato, nel momento sbagliato, è una possibilità  che talvolta diventa incubo, come l’ultimo episodio criminale, ha dimostrato. Due persone oneste, assassinate da criminali in lotta fra loro, solo perché, potrebbero “aver visto”. – Il Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.), ha dichiarato il Presidente Nazionale Antonio de Lieto – sottolinea la risposta immediata del Ministro dell’Interno, Minniti, che  ha adottato immediatamente, misure atte a contrastare l’accentuato fenomeno malavitoso, presente in provincia di Foggia. E’ necessario riaffermare la supremazia dello Stato e distruggere i “clan”. Garantire ai cittadini, a tutti i cittadini, il riappropriassi della libertà di vivere una vita normale, senza paure e condizionamenti. Lo Stato deve garantire ordine e sicurezza . Rafforzare gli organici delle Forze di Polizia, come prima risposta, come misura immediata. Buona cosa – ha continuato de Lieto – ma serve a poco se, com’è accaduto in altri casi, dopo  una marea di belle parole e giusti propositi, tutto torna come prima, con il rientro  alla sede di provenienza del personale inviato di rinforzo. Che a Foggia  e provincia, vi siano delle criticità legate alla presenza di gruppi e gruppuscoli criminali, non è cosa di oggi e questo dimostra che la risposta, quanto più dura  possibile,  al crimine deve essere quotidiana. Le forze  di Polizia e l’Autorità Giudiziaria, stanno facendo il massimo, per contrastare il fenomeno criminale, ma evidentemente, c’è bisogno di personale e mezzi adeguati, in maniera permanente, perché è necessario non dare tregua ai criminali ed a chi li fiancheggia. Il Libero Sindacato di Polizia, invita tutti i cittadini, ad avere fiducia nello Stato ed a collaborare con le Forze di Polizia. La laboriosa ed onesta gente  della provincia di Foggia  e dell’intera Puglia, merita uno Stato più presente e forte, per garantire a tutti i cittadini, ordine e sicurezza .Piena fiducia del LI.SI.PO., nel Ministro Minniti  – ha concluso de Lieto – che sta dimostrando, sul “campo”, di avere molto chiara la situazione “sicurezza”, nel suo complesso ed  anche nella specifica situazione foggiana.

 

L’ADDETTO STAMPA

Antonio Curci

Leave a Reply

Advertisement

TENIAMOCI IN CONTATTO

Il sito “A tutta Destra” è pubblicato dall’Associazione non lucrativa socio-culturale “AGORA’ NEWS” – C.F./P.I. 92063900721. Registrazione presso l’Ufficio del Registro del Tribunale di Trani al numero 03/10 del 03/02/2010. | Atuttadestra WordPress™ Powered by Antonio Valls. Qualsiasi disputa legale avrà quale foro competente il TRIBUNALE DI TRANI, anche a livello internazionale.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.