Pubblicato il: 27 luglio 2017 alle 7:50 pm

Meloni: “Intesa con Alfano difficile” Fdi frena anche su Musumeci

2013-02-17-18.38.21-624x300CATANIA – “Noi lavoriamo per vincere e stiamo valutando quale possa essere la scelta migliore per dare alla Sicilia un governo che non sia la sinistra inconcludente di Crocetta o la sinistra ancora più inconcludente del Movimento 5 Stelle, io sono romana e dico ai siciliani salvatevi”. Lo ha affermato la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, a Catania, prima di una serie di incontri che avrà nell’isola. “A Catania poi – ha aggiunto – accadono cose curiosissime: recentemente è stato ospitato un convegno in Municipio per convincere gli imprenditori ad investire a Malta. Dobbiamo lavorare per dare alla Sicilia un governo che faccia gli interessi della Sicilia, sia a Catania che alla Regione”. “Siamo fieri – ha sottolineato Giorgia Meloni – di essere la prima forza d’opposizione a Bianco che è uno dei principali sostenitori dell’accoglienza infinita, fra quelli che hanno favorito la trasformazione dei B&b in centri per l’accoglienza, fra quelli che sostengono questa genialata dei permessi temporanei, così nel frattempo l’Europa chiude Schengen e non potranno girare gli italiani”.

“Per noi con il partito d’Alfano è stato sempre piuttosto difficile trovare degli accordi. In alcuni casi, in altre regioni d’Italia si sono trovate intese con liste civiche che erano anche ispirate ai movimenti e ciò rende la cosa più gestibile, ma con Ap è abbastanza complesso”, ancora Meloni. Allla domanda se questo è un no ad Ap, la leader di Fdi ha risposto: “Cerchiamo una coalizione per vincere, ma con Ap è difficile, poi valuteremo cosa è utile per vincere”. Sulle prossime elezioni regionali in Sicilia, Giorgia Meloni ha aggiunto che “non ci sono sviluppi ulteriori sulla candidatura del centrodestra. Noi abbiamo sempre detto che Nello Musumeci è un buon candidato, ma bisogna capire se può vincere” perché, ha sottolineato, “l’obiettivo è avere una coalizione che possa ragionevolmente battere i competitori”.

Gibiino: “Musumeci è il riscatto”

“Chi ha tradito la Sicilia ha la possibilità di riscattarsi. La Sicilia ha perso 5 anni non perdiamone altri 5. L’unica certezza in questa calda estate politica è che Nello Musumeci può rappresentare davvero il riscatto”. Lo afferma il senatore di Forza Italia Vincenzo Gibiino sulle prossime elezioni regionali nell’Isola. “Cosa abbiamo davanti? Il nulla – aggiunge l’esponente di Fi – con il governatore Pd uscente che pensa solo alla ricandidatura e un M5S che lavora sul proprio candidato. E alla Sicilia, ai siciliani, chi ci pensa? Come scritto oggi in alcuni articoli, in questo momento abbiamo lo stesso scenario di 5 anni fa: ma con una differenza, ossia che adesso siamo consapevoli che quanto di peggio poteva accadere alla Sicilia è successo. Abbiamo una regione ferma, una disoccupazione giovanile oltre il 60%, la metà delle famiglie sono sul baratro della esclusione sociale. La Sicilia è tra le ultime 10 regioni d’Europa. Grida di allarme lanciate 5 anni fa che adesso sono realtà negative sotto gli occhi di tutti. Cosa dobbiamo fare? Quelli del centrodestra che sbagliarono 5 anni fa andando altrove – conclude Gibiino – hanno la possibilità di riscattarsi agli occhi dei siciliani e della Sicilia. Siamo in attesa che battano un colpo”.

 

fonte: http://livesicilia.it/2017/07/24/regionali-sicilia-meloni-musumeci_874806/

1 Risposta for “Meloni: “Intesa con Alfano difficile” Fdi frena anche su Musumeci”

  1. Fabio De Calendis ha detto:

    Basilio Catanoso è il meglio del bigoncio.
    Nello Musumeci è una minestra riscaldata.

Leave a Reply

Advertisement

TENIAMOCI IN CONTATTO

Il sito “A tutta Destra” è pubblicato dall’Associazione non lucrativa socio-culturale “AGORA’ NEWS” – C.F./P.I. 92063900721. Registrazione presso l’Ufficio del Registro del Tribunale di Trani al numero 03/10 del 03/02/2010. | Atuttadestra WordPress™ Powered by Antonio Valls. Qualsiasi disputa legale avrà quale foro competente il TRIBUNALE DI TRANI, anche a livello internazionale.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.