Pubblicato il: 16 marzo 2017 alle 5:30 am

Nina Moric scende in politica: «Potrei candidarmi con Casapound»

2317383_nina_moric.jpg.pagespeed.ce.qDL5eYJmbENina Moric potrebbe scendere in politica e per i suoi progetti avrebbe scelto di unirsi a Casapound. “Ci siamo conosciuti, abbiamo parlato, in settimana incontrerò il fondatore Iannone e poi si vedrà. Sicuramente è una proposta molto interessante, sia da parte loro, che sono molto curiosi, che da parte mia. È reciproca la cosa. La gente si è fatta una idea molto sbagliata su di loro, sono poco in vista, invece con me magari avrebbero una occasione, una opportunità, di dimostrare che le cose le sanno fare. Loro parlano poco e fanno molto di più”, ha dichiarato la modella.

La showgirl croata non esclude di candidarsi e poi interviene sulla polemica sorta all’indomani della chiusura della pagina Facebook “Sesso, droga e pastorizia” attaccando il fidanzato di Selvaggia Lucarelli: “Lorenzo, fino al 2015 credo, ero uno degli admin della pagina dalla quale è stato bannato, visto che scriveva cose non troppo belle. Sono la prima a ridere del black humor e tutto il resto, però onestamente credo che lui abbia esagerato davvero. Non è che voglio condannare qualcuno, vorrei solamente dire a Selvaggia che ha condotto questa battaglia per mesi, segnalato questa pagina, e poi il suo fidanzato ne faceva parte? Dovrebbe dare una risposta, come riesce ora a difendere il suo fidanzato? Invece Selvaggia sta bloccando qualsiasi utente, anche suo fan, che le chiede qualcosa su questo argomento”.

1 Risposta for “Nina Moric scende in politica: «Potrei candidarmi con Casapound»”

  1. Dextrus ha detto:

    Delirio puro

Leave a Reply

Advertisement

TENIAMOCI IN CONTATTO

Il sito “A tutta Destra” è pubblicato dall’Associazione non lucrativa socio-culturale “AGORA’ NEWS” – C.F./P.I. 92063900721. Registrazione presso l’Ufficio del Registro del Tribunale di Trani al numero 03/10 del 03/02/2010. | Atuttadestra WordPress™ Powered by Antonio Valls. Qualsiasi disputa legale avrà quale foro competente il TRIBUNALE DI TRANI, anche a livello internazionale.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.