Pubblicato il: 17 febbraio 2017 alle 3:10 pm

Arriva ‘Clicca il neo’, la app per battere il melanoma

app_smartphone_FTGNei frastagliati, irregolari, troppo chiari o troppo scuri. A mettere un freno alle preoccupazioni arriva ‘Clicca il neo’, la app che permette di identificare i nei sospetti direttamente al proprio smartphone. Una volta scaricata l’applicazione basta fare una foto alle macchie o alle lesioni a rischio e inviare l’immagine all’esperto che, nel più breve tempo possibile, invierà la risposta.

La app è stata sperimentata nello studio condotto dal Centro studi Gised tra ottobre e febbraio scorso all’Agenzia di tutela della salute (Ats) di Bergamo: 211 dipendenti dell’Ats hanno provato il nuovo sistema mentre 213 strumenti di monitoraggio tradizionale. “Il livello di accuratezza è risultato equivalente – spiega l’Agenzia bergamasca – con un punto in più per la app: chi l’ha utilizzata, ha risparmiato tempo e denaro“.

“Tra le malattie cutanee il melanoma è una delle cause principali di mortalità – spiega Mara Azzi, direttore generale Ats Bergamo – ma educazione e screening sono un mezzo importante di prevenzione e diagnosi precoce. Per questo credo molto in ‘Clicca il Neo’, che con la sperimentazione ha dimostrato come le nuove tecnologie permettano una diagnosi precoce e una rapida valutazione da parte dello specialista, riducendo le liste d’attesa e indirizzando i pazienti più a rischio alla visita specialistica. ‘Clicca il Neo’ è uno strumento che sfrutta le competenze specialistiche e sviluppa la consapevolezza, la responsabilizzazione verso la propria salute”. (adnkronos)

Leave a Reply

Advertisement

TENIAMOCI IN CONTATTO

Il sito “A tutta Destra” è pubblicato dall’Associazione non lucrativa socio-culturale “AGORA’ NEWS” – C.F./P.I. 92063900721. Registrazione presso l’Ufficio del Registro del Tribunale di Trani al numero 03/10 del 03/02/2010. | Atuttadestra WordPress™ Powered by Antonio Valls. Qualsiasi disputa legale avrà quale foro competente il TRIBUNALE DI TRANI, anche a livello internazionale.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.