atuttadestra.net

Casapound: “felici per rientro Girone ma onore della nazione vilipeso e calpestato”

d5f7b4902b0b95b7d3b3ac9518b0d8f1_LInaccettabile come il Presidente del Consiglio si vanti del rientro in Patria dei marò dopo 4 anni di prese in giro da parte dell’ India.

 

“A prescindere dalla gioia della liberazione dei marò, tutta la vicenda in sé è una sconfitta pesante per l’Italia perché i governi avrebbero dovuto agire subito dimostrando una maggiore volontà di far valere i diritti dei due soldati italiani.

Casapound è stata sul caso neanche una settimana dopo l’accaduto, in particolare a Spezia, il 4 marzo 2012 a distanza di pochi giorni dal trattenimento dei due soldati, eravamo già in piazza Chiodo davanti all’ Arsenale militare, a chiedere a gran voce la loro libertà.
E’ incredibile come oggi chiunque sia pronto ad appuntarsi sul petto una medaglia per prendersi il merito di quanto successo. Vogliamo ricordare che Renzi, il Pd, Alfano e il Pdl hanno sostenuto a piè pari Mario Monti, Letta e Renzi che sono sostanzialmente tre presidenti del Consiglio che rappresentano sempre gli stessi partiti che dal giorno in cui si è insediato Monti hanno seguito la vicenda dei Marò in maniera ridicola; quindi non possono assolutamente arrogarsi alcun tipo di vittoria.

Se il Tribunale del Mare ha accolto la richiesta italiana di far rientrare Girone, è anche perché noi di CasaPound, nello specifico il perito Luigi Di Stefano, si è fatto consegnare la perizia depositata dagli indiani, cosa che a nessuno in Italia gli è passato per la testa di fare, e l’ha confutata punto per punto con un lavoro che ormai porta avanti da quando è iniziata la vicenda, che poi è stato presentato a Strasburgo, alla Commissione Esteri: tutto quello che doveva fare lo Stato italiano, in realtà l’ha fatto CasaPound che ha presentato così le prove dell’innocenza dei due Marò.
Oggi tutti quanti sono pronti a cantare vittoria e a vantarsi del grande risultato, noi invece non festeggiamo perché pensiamo che l’onore della nazione in questi anni sia stato vilipeso e calpestato, nonostante la felicità per il rientro di Girone in Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.